Andamento e previsioni EUR/USD, EUR/JPY e USD/JPY del 26/06/2012

Registrati ora ed inizia a fare trading con eToro

Euro ancora instabile sul Forex, la moneta unica si mostra debole contro i principali rivali soprattutto dopo le dichiarazioni del cancelliere tedesco Angela Merkel, che ha escluso ogni ricorso agli Eurobond mettendo paletti rigidi al problema del debito dei paesi dell’Eurozona.

Non funzionano dunque i timidi tentativi di rimbalzo dell’euro contro il dollaro. Solo durante la sessione asiatica appena trascorsa si è avuta una leggera ripresa, con la coppia EUR/USD scambiata a 1,2503 dopo il minimo toccato ieri a 1,2477. Le prospettive non sono ottimistiche, ora si è in attesa del vertice di giovedì 28 giugno, quando i leader europei si incontreranno e dovranno mediare tra politiche di rigore e quelle di crescita. La Germania non sembra volersi piegare a nessuna condivisione del debito, e anche il premier Mario Monti appare ormai indebolito in casa sua.

Intanto diamo un’occhiata alla giornata sul Forex, con qualche previsione. Per la coppia EUR/USD il ribasso molto probabilmente prevarrà per tutta la giornata. Secondo gli esperti il punto di invalidazione è fissato a 1,254. Sotto questa soglia, e precisamente a 1,253 si consigliano posizioni CORTE, con target a 1,247 e 1,244. Però attenzione. Al cambio attuale, a 1,254, si potrebbero verificare anche ulteriori rialzi, con target a 1,257 1,26.

Inesorabile la discesa anche per la coppia EUR/JPY. Attualmente la coppia è scambiata a 99,50, dopo un tentativo di rimbalzo durato però poco. Niente a che vedere con i 101,55 di giovedì scorso, il punto più alto toccato dalla coppia EUR/JPY. Secondo gli analisti nella giornata di oggi, sotto 99,9 è consigliabile mantenere posizioni CORTE, con target a 99 e 98,65. Diverso il caso in cui si riuscisse a rompere il punto di invalidazione di 99,9, nel qual caso ci si aspettano rialzi verso 100,15 e 100,55.

Infine diamo un’occhiata al dollaro yen. Anche qui in 24 ore la coppia USD/JPY è crollata di 100 pips. Attualmente è scambiata a 79,60 dopo una sessione asiatica turbolenta con diversi tentativi di rimbalzo. Ma il crollo si è avuto ieri. Il punto di invalidazione intraday è individuato a 80 yen per dollaro, sotto la cui soglia si consigliano posizioni CORTE con target 79,35 e 79,1. Sopra gli 80 è possibile invece prevedere un rialzo verso 80,3 e 80,6 di target.

Clicca qui per registrarti ora ed iniziare a fare trading!